• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • Photogallery
  • Videogallery
  • Download
  • Link
  • Glossario
  • Il progetto

Cartografia geologica marina - 7

  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  5 
  •  6 
  •  7 
  •  8 
  •  9 

Come si ricostruisce la morfologia del fondali?

La morfologia del fondale marino è sorprendentemente  simile a quella che vediamo sulla terra emersa. Le Glossary Link isobate (linee che uniscono i punti ad uguale profondità) sono il corrispettivo delle Glossary Link isoipse di una carta geografica. L’acquisizione di dati di profondità (batimetrici) avviene attraverso l’uso di apparecchiature chiamate ecoscandagli montati sulle navi oceanografiche.

La figura rappresenta la morfologia del fondale della piattaforma continentale e della scarpata del margine adriatico come se fosse eliminata la colonna d’acqua soprastante. La ricostruzione è stata ottenuta utilizzando dati di ecoscandaglio a fascio singolo e multiplo integrata con modello digitale del terreno della penisola italiana. I diversi colori rappresentano la profondità (in mare) e l’altitudine (sulla terra emersa). Immagine DTM CNR ISMAR BO